BENVENUTI!!!

Con la nascita di questo sito comincia un’altra avventura.

La Panchina di Firenze è il luogo che preferisco per prendere un po’ d’aria, per riposarmi, per guardare il panorama e osservare tutto il mondo che passa.

Per informarmi, per leggere, per cercare di capire quel che succede in città, ma non solo. Perché chiunque può sedersi qui e dire la sua (basta solo registrarsi).

Perché ciascuno è libero di aprire una discussione. Perché non c’è solo il punto di vista di chi sta scrivendo. Perché il dialogo è un modo per conoscersi, capirsi e forse anche crescere.

    
Perché questa panchina è un luogo all’aperto, senza barriere, e se avrete voglia di fermarvi c’è spazio anche per voi.
                                                                                                                                                        Nicola

 
 
 
Google
   
 
 

Nicola, Nicola Argirò per la precisione (che poi sarei io) è quello che scrive su questo sito, quello che ha “costruito” la Panchina sperando che in tanti si siederanno accanto a lui.

È un tipo un po’ introverso che ama scrivere, raccontare, che ama viaggiare e che spesso durante questi viaggi si perde o perlomeno così sembra. Invece potrebbe essere semplicemente uno a cui piace fare la strada con le curve perché è panoramica e perché tra una curva e l’altra c’è uno spiazzo in cui potersi fermare a guardare il paesaggio. Per arrivare da A a B non c’è per forza una linea retta. E se non ti fermi non sai cosa c’è sotto.

Così mi piace fare anche per le strade di Firenze. E questa è la città dove sono nato e che ho nel cuore e che vorrei sempre sentir vivere mentre cammino sui marciapiedi o mentre la osservo dall’alto.

Camminare...uno dei più bei ricordi che ho da bambino, e non saprei nemmeno dirvi perché, è il rumore delle scarpe, quelle eleganti di cuoio, che rimbombano per le stradine strette del centro.

Non so, probabilmente è un ricordo legato a quando camminavo con a fianco mio babbo che era appena uscito dall’ufficio e a quando si poteva ancora riconoscere il rumore dei propri passi senza che si confondesse con quello degli altri, quando ancora non c’era la folla che c’è oggi a marciare per il centro.

Mi piace questa città perché racconta parecchie storie e vorrei che ne avesse tante altre da raccontare.

Tralascio i dati da “curriculum” su di me anche perché il modo migliore di conoscere una persona credo sia attraverso i suoi pensieri ovvero, per quel che mi riguarda, passando uno sguardo su quel che scrive.

Nicola

 

 
   

Questo sito non è una       testata giornalistica quotidiana, i diritti di quanto scritto sono di proprietà dell'autore.

lapanchinadifirenze@virgilio.it


 ADNKRONOS TOP
  ADNKRONOS NEWS    

Senza nome 1
AVVISO IMPORTANTE!!! Ho deciso di chiudere la panchina almeno fino a quando non tornerò dall’Irlanda perché la verità è che non ho molto tempo per rispondere alle mail di tutti e posso usare internet solo a scuola e non porto dietro il pc tutti i giorni. Così riaprirò il vecchio blog cercando di tenere un minimo di diario settimanale, almeno per farvi sapere che sono ancora vivo e voi potrete, se lo vorrete, commentare più sotto, ma non siate troppo sbracati se potete. Non censurerò nessuno, ma non fate i bischeri. Tanto lo sapete a chi mi riferisco. Allora da oggi in poi potrete andare direttamente su       http://www.lapanchinadifirenze.splinder.com         Un abbraccio forte a tutti. Nico